Il digitale, progettare un prodotto o un servizio con il design thinking



Il design thinking è un approccio mutuato dal design che utilizza strumenti di progettazione collaborativa per la definizione di prodotti e servizi human centred con un focus principale nell’ambito della user experience. Lo storymaking è una metodologia che fa riferimento ai modelli della narratologia per la pianificazione di strategie di comunicazione incisive. Con lo storymaking e con gli strumenti digitali ad esso connessi (analisi di scenario, ideazione e gestazione di idee, progettazione e sviluppo, misurazione d’impatto) è possibile stabilire processi di crescita delle aziende sul mercato.

Partendo dall’idea di un business model, una volta esaminata la fisionomia degli ecosistemi digitali, si provvederà a lavorare per lo sviluppo di una piattaforma digitale di prodotti o di servizi.



Primo Giorno – dalle 10,00 alle 13,00 – l’evoluzione del contenuto e della comunicazione di brand. 

1 – come sta cambiando il contenuto

2 – come i social influenzano la comunicazione

3 – il paradigma della comunicazione – dato/interpretazione/opinione – polarizzazione, postverità, bias di conferma

4 – la trasformazione dei brand, dall’identità alla comunicazione

5 – corporate diplomacy, posizionamento su valori assolutamente condivisibili

6 – brand come media company/ brand activism/ brand e realtime/ brand e cultura pop



Secondo Giorno – dalle 10,00 alle 13,00 – storymaking e content design tra brand identity e social media. 

7 – la Core Story e i paradigmi della narrazione di brand

8 – archetipi e strutture narrative

9 – dal mito della Fondazione al valore chiave del prodotto

10 – elementi di storytelling dinamico

11 – il design del contenuto

12 – gestire la content strategy


Terzo Giorno – dalle 10,00 alle 13,00 – l’approccio del design  thinking e la gestazione di idee 

13 – cosa è il Design Thinking

14 – dal Design Thinking al Service Design. Strumenti tecnici e applicazoni

15 – il mindset collaborativo e la strategia customer centric

16 – come pianificare e gestire una sessione di DT

17 – personalizzare i canvas. Dall’idea di progetto alle strategie di comunicazione

18 – lo Story Platform Design


Quarto Giorno – dalle 10,00 alle 18,00 – l’approccio del design  thinking e la gestazione di idee 

Esercitazioni sulle idee di progetto. Nella sessione verranno esaminati software e strumenti digitali per pianificare la progettazione collaborativa, disegnare un wireframe, costruire un sito internet, utilizzare i social media.


Quale metodo viene utilizzato

Lo Story Platform Design permette di lavorare su una base dati e imparare ad analizzare i principali trend in profondità. Recupera e valorizza l’approccio analitico per definire nel modo migliore il comportamento dell’utente e mettere a fuoco l’idea di un prodotto o di un servizio. Lo Story Platform Design usa il design e le sue tecniche come strumenti e, per mezzo di sessioni collaborative, permette l’organizzazione dei progetti secondo sequenze narrative, facendo riferimento alle tecniche della comunicazione digitale.


Richiedi informazioni, risponderemo il prima possibile

6 + 2 = ?

  • Come sta cambiando il contenuto digitale

  • Storymaking, content design e social media

  • Il design thinking e la progettazione

  • Esercitazioni sulle idee di progetto

Testimonianze

A me il suo approccio piace: dare agli studenti una base nozionistica è importante, soprattutto per chi è completamente a secco di conoscenze nell’ambito; però, è ancora più importante mostrare loro casi concreti, reali, nonché permettergli di confrontarsi con professionisti che hanno portato e portano avanti grandi progetti e che hanno tanto da raccontare. Lei è riuscito bene a mixare queste due componenti (senza mai appesantire le lezioni) ed io ne esco molto arricchita. E lo dimostra il fatto che alla fine di ciascuna lezione sia andata a ricercare i libri che lei aveva nominato, a seguire le pagine che lei aveva suggerito, a “studiare” i canvas che lei ci aveva spiegato. Quindi le riconosco il merito di avermi fatto riflettere molto, di aver messo in moto un qualche meccanismo in me. La ringrazio.

Ho trovato le lezioni del Professor Davide Pellegrini particolarmente interessanti e ben strutturate e ho apprezzato il fatto che ci sia stato assegnato un compito da svolgere di settimana in settimana arricchendolo ogni volta con gli spunti ricevuti a lezione: in questo modo credo sia stato possibile davvero riflettere e provare a pensare ad un progetto in maniera abbastanza strutturata e critica. 

Ho ritenuto le ore di lezione del docente Davide Pellegrini molto utili e stimolanti. In particolare ho apprezzato la sua capacità di riuscire a coinvolgere i masterizzandi arricchendo la didattica con aneddoti personali di situazioni vissute durante la sua carriera professionale. Altrettanto efficace in questo senso anche l’idea di invitare degli ospiti, un’ottima iniziativa sia per alleggerire la lezione mantenimento alto il livello di attenzione sia per permettere agli studenti di crescere pure dal punto di vista motivazionale.
Utilissima, se non necessaria, la parte pratica delle lezioni.

Il ciclo di lezioni del Professor Pellegrini è stato interessante sia dal punto di vista dei contenuti che sul piano dell’approccio metodologico. La teoria ha sempre avuto un costante riferimento ad esempi concreti e legati all’attualità. Questo ha consentito di assimilare meglio le tantissime informazioni che abbiamo ricevuto durante le lezioni e di avere il desiderio di fare ulteriori approfondimenti post lezione. Il professore, oltre ad essere estremamente  competente, ha anche un’ampia esperienza maturata sul campo ed è questo quello che arriva in maniera molto forte a chi lo ascolta.

Gentilissimo,
Ho trovato le lezioni interessanti e ben strutturate, sia nella selezione degli
ospiti che si sono avvicendati nelle giornate che nell’esposizione dei contenuti.
Tutto è stato chiaro, semplice e soprattutto utile. L’abbinamento contenuto tecnico /esperienza è stato uno dei fattori di “successo”. Oltre alla generosità con cui ha condiviso i materiali.

Ho apprezzato molto il suo modo di esporre gli argomenti trattati e la scelta di invitare alcuni ospiti che hanno potuto calarli in contesti concreti dando un importante contributo e chiarendo alcuni aspetti delle lezioni, così come ho trovato utili le diverse esercitazioni proposte, finalizzate ad una maggiore consapevolezza su quanto esposto e che solo la concretezza di casi specifici può consentire di acquisire pienamente.